fbpx

Benvenuti su Iva Enti Locali

Ivaentilocali è un sito internet fondato nell’ormai lontano 2000 interamente dedicato allo studio ed all’applicazione pratica dell’Iva nel mondo degli Enti Locali. Con oltre 1.500 articoli pubblicati in questo solo specifico ambito, Ivaentilocali rappresenta un mezzo unico di informazione ed aggiornamento per i responsabili della gestione del tributo. Qualunque sia il problema per un Ente Locale, su Ivaentilocali esiste la soluzione.
Servizi svolti e poteri del fisco
IvaEntiLocali

Servizi svolti e poteri del fisco

L’imposta sul valore aggiunto “latente” sui servizi regolarmente svolti, ma non ancora pagati né fatturati dal prestatore, può essere ugualmente pretesa dall’Amministrazione finanziaria – nonostante il contrario tenore letterale dell’articolo 6 del D.P.R. 633/72, ma comunque in sintonia con l’approccio sostanziale dettato dalla direttiva 112/2006 – al ricorrere di determinate condizioni, una delle quali è rappresentata dalla dimostrazione, da parte dei verificatori, dell’intenzione del contribuente di sottrarsi all’assolvimento degli obblighi conseguenti all’effettuazione di un’operazione rilevante. E’ questo il principio di diritto elaborato dalla Corte di Cassazione attraverso la sentenza n. 9064/2021, a conferma della volontà degli ermellini di individuare una risposta a fenomeni patologici di sfruttamento della norma domestica.

Leggi tutto >>
Le “penalità” nei parcheggi e l’Iva
IvaEntiLocali

Le “penalità” nei parcheggi e l’Iva

Le spese di “controllo” percepite nell’ambito della gestione degli autoparcheggi in caso di inosservanza, da parte degli automobilisti, delle condizioni generali di utilizzo degli spazi di sosta devono essere considerate il corrispettivo di una prestazione effettuata a titolo oneroso e, in quanto tali, assoggettate ad imposta sul valore aggiunto, a nulla valendo il fatto che l’importo dovuto sia predeterminato e privo di nesso economico concreto con il valore del servizio prestato, ovvero che lo stesso possa eventualmente costituire, nel diritto interno, una penalità. A stabilire questo inaspettato principio è stata la Corte UE nella sentenza 20 gennaio 2022 nella causa C-90/20.

Leggi tutto >>
La cessione di beni strumentali usati
IvaEntiLocali

La cessione di beni strumentali usati

La cessione di beni comunali che, al momento della vendita, risultano utilizzati nello svolgimento di un’attività che è divenuta rilevante ai fini Iva solo in un momento successivo a quello dell’acquisto da parte dall’ente – caso tipico si ha quando un’Amministrazione decide di prevedere il pagamento di una tariffa per l’erogazione di un servizio che, sino ad allora, era stato offerto all’utenza in forma completamente gratuita – deve essere indagata al fine di comprendere se possa essere evitato l’addebito dell’imposta al cessionario in base alle regole ordinarie di funzionamento del tributo.

Leggi tutto >>
L’assegnazione ai Comuni di un centro natatorio
IvaEntiLocali

L’assegnazione ai Comuni di un centro natatorio

L’assegnazione, da parte di una società partecipata da Comuni, di un impianto natatorio in favore degli enti che ne sono soci non può essere considerata come un atto di trasferimento della proprietà di un immobile, ma come una cessione d’azienda, con conseguente irrilevanza dell’operazione ai fini dell’imposta sul valore aggiunto e, al contempo, con insorgenza dell’obbligo di effettuare la rettifica della detrazione già esercitata in passato con riferimento alle spese di ristrutturazione sostenute. A sostenere questa tesi è l’Agenzia delle entrate nel contesto della risposta n. 15/2022.

Leggi tutto >>
Omessa registrazione: detrazione possibile ma con sanzione
IvaEntiLocali

Omessa registrazione: detrazione possibile ma con sanzione

La mancata registrazione della fattura d’acquisto non pregiudica il diritto alla detrazione dell’imposta indicata su tale documento, trattandosi di una violazione non avente carattere sostanziale, ma può essere sanzionata dall’Amministrazione finanziaria in quanto l’irregolarità compiuta risulta comunque di ostacolo alle operazioni di controllo e di accertamento e, quindi, non può essere considerata meramente formale. E’ questa l’espressione del principio elaborato dalla Corte di Cassazione attraverso la sentenza n. 143 del 5 gennaio 2022, nella quale i giudici di legittimità hanno di fatto applicato le indicazioni provenienti dalla giurisprudenza della Corte di Giustizia.

Leggi tutto >>
Trasporti e musei: senza deroghe la ricarica per gli e-ticket
IvaEntiLocali

Trasporti e musei: senza deroghe la ricarica per gli e-ticket

L’accredito di somme di denaro sul borsellino elettronico associato all’applicazione comunale attraverso la quale gli utenti possono acquistare biglietti del trasporto pubblico o di accesso a musei ed altri luoghi d’interesse o culturali non costituisce un’operazione rilevante ai fini Iva, nonostante l’impossibilità di assimilare tale strumento informatico ad un cosiddetto “voucher multiuso”, ancorché dematerializzato, disciplinato dalla direttiva UE 2016/1065 e, sul piano domestico, dagli articoli 6-bis e seguenti del D.P.R. 633/72.

Leggi tutto >>