fbpx

Benvenuti su Iva Enti Locali

Ivaentilocali è un sito internet fondato nell’ormai lontano 2000 interamente dedicato allo studio ed all’applicazione pratica dell’Iva nel mondo degli Enti Locali. Con oltre 1.500 articoli pubblicati in questo solo specifico ambito, Ivaentilocali rappresenta un mezzo unico di informazione ed aggiornamento per i responsabili della gestione del tributo. Qualunque sia il problema per un Ente Locale, su Ivaentilocali esiste la soluzione.
Gestione parziale e globale della RSA
IvaEntiLocali

Gestione parziale e globale della RSA

La mancata previsione della fornitura dei servizi di ristorazione e di lavanderia all’interno di un contratto di gestione di una casa di riposo – in combinazione con le prestazioni di natura sociosanitaria ed infermieristica, nonché con la pulizia e la sanificazione dei locali – impedisce di ritenere configurato un appalto cosiddetto “global service”, con conseguente impossibilità di applicare il regime di esenzione previsto dal numero 21 dell’articolo 10 all’intero corrispettivo pattuito con l’appaltatore, fermo restando che ogni singola prestazione può comunque beneficiare di altre norme di favore, se pertinenti. Tale affermazione – tratta dalla risposta n. 240/2020 – assume grande importanza nell’ottica dei comuni committenti, i quali dovranno prestare quindi grande attenzione, in futuro, alla predisposizione dei contratti per l’appalto della gestione delle strutture assistenziali.

Leggi tutto >>
Ristrutturazioni immobiliari in aree portuali
IvaEntiLocali

Ristrutturazioni immobiliari in aree portuali

Gli interventi di ristrutturazione e di ampliamento di un fabbricato, di proprietà di un ente non commerciale, ubicato all’interno di un’area portuale, ma non funzionale all’erogazione di servizi indispensabili ad assicurare il rapido spostamento delle merci o dei mezzi di trasporto, non possono beneficiare del regime di non imponibilità previsto dall’articolo 9 del D.P.R. 633/72, pur essendo comunque agevolabili agli effetti dell’applicazione dell’aliquota ridotta prevista dal numero 127-quaterdecies. E’ questa l’estrema sintesi del parere fornito dall’Agenzia delle entrate, attraverso la risposta n. 390/2020, la quale conferma, indirettamente, che la qualificazione di un’opera o di un lavoro, sotto il profilo della legislazione urbanistica, compete in via di principio ai soli uffici tecnici comunali e ciò, inevitabilmente, anche quando il committente sia la stessa amministrazione locale.

Leggi tutto >>
La gettoniera della pesa è una vending machine
IvaEntiLocali

La gettoniera della pesa è una vending machine

La gettoniera a monete che permette l’utilizzo della pesa pubblica comunale si configura come una “vending machine” e, quindi, è soggetta agli obblighi di registrazione degli incassi presso l’Agenzia delle Entrate di cui all’articolo 2, comma 2, del D. Lgs. n. 127 del 2015, mediante le modalità ordinarie di trasmissione previste per gli altri soggetti passivi Iva, e ciò anche se le relative entrate tendono al mero ristoro delle spese sostenute per mantenere attivo il servizio, e non al lucro. Il chiarimento proviene direttamente dall’Amministrazione finanziaria in risposta all’interpello presentato da un soggetto pubblico proprietario di un impianto funzionante a gettoni e gestito, principalmente, con l’obiettivo di erogare una prestazione di pubblica utilità.

Leggi tutto >>
Fattura elettronica: nuovi codici obbligatori dal 2021
IvaEntiLocali

Fattura elettronica: nuovi codici obbligatori dal 2021

Tra le molteplici conseguenze dell’attuale situazione emergenziale dovuta alla crisi epidemiologica da Covid-19 figura anche lo slittamento al 1° gennaio 2021 dell’utilizzo obbligatorio della versione delle specifiche tecniche della fatturazione elettronica approvate con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate n. 99922 del 28 febbraio 2020, le quali presentano, quale elemento più evidente di distinzione rispetto al passato, un aumento del numero dei codici che individuano il “Tipo documento” e la “Natura” dell’operazione, oltre ad alcune modifiche legate all’indicazione dell’imposta di bollo e delle modalità di pagamento.

Leggi tutto >>
La formazione esente
IvaEntiLocali

La formazione esente

I corsi che rappresentano, in via generale, un insegnamento di tipo specialistico devono essere assoggettati ad imposta sul valore aggiunto – in quanto ormai non più riconducibili alla definizione di attività didattiche elaborata dalla sentenza UE nella causa C-449/17 – a meno che gli stessi non siano finalizzati all’ottenimento di abilitazioni allo svolgimento di attività lavorative o, comunque, a trasmettere conoscenze utilizzate esclusivamente allo scopo di esercitare una professione. E’ questo il concetto che permea la risposta n. 162/2020, la quale costituisce il primo intervento di prassi successivo all’intervento dei giudici unionali sulla questione dell’esenzione delle lezioni di guida automobilistica, dal quale è poi derivata anche la modifica della disposizione recata al numero 20) del primo comma dell’articolo 10 del D.P.R. 633/72.

Leggi tutto >>
Comuni: controllo ritenute anche senza l’Ires
IvaEntiLocali

Comuni: controllo ritenute anche senza l’Ires

Due prese di posizione assunte, in rapida successione, dall’Agenzia delle entrate e rivolte ad altrettanti Comuni istanti, entrambe aventi ad oggetto il tema delle agevolazioni fiscali ai fini delle imposte sui redditi – in un caso a fronte di investimenti in beni strumentali nuovi e, nell’altro, a seguito del rifacimento delle facciate degli edifici – sembrano delineare un quadro interpretativo utile ad eliminare i dubbi sorti dopo la pubblicazione, pochi giorni or sono, della risposta n. 313/2020 relativamente all’obbligo, posto in capo agli enti locali committenti, di effettuare il controllo delle ritenute negli appalti.

Leggi tutto >>