fbpx

Benvenuti su Iva Enti Locali

Ivaentilocali è un sito internet fondato nell’ormai lontano 2000 interamente dedicato allo studio ed all’applicazione pratica dell’Iva nel mondo degli Enti Locali. Con oltre 1.500 articoli pubblicati in questo solo specifico ambito, Ivaentilocali rappresenta un mezzo unico di informazione ed aggiornamento per i responsabili della gestione del tributo. Qualunque sia il problema per un Ente Locale, su Ivaentilocali esiste la soluzione.
L’accreditamento regionale limita l’esenzione
IvaEntiLocali

L’accreditamento regionale limita l’esenzione

L’organismo che svolge programmi formativi al di fuori della Regione che ne ha riconosciuto le competenze per l’iscrizione nell’apposito albo dei soggetti accreditati per i servizi di istruzione e di formazione professionale non può applicare l’esenzione prevista dal numero 20 dell’articolo 10 del D.P.R. 633/72 ai corrispettivi versati dai partecipanti ai corsi tenuti al di fuori di tale limitato ambito territoriale. Il principio è contenuto nella risposta n. 85/2021.

Leggi tutto >>
Le prestazioni complesse e l’Iva
IvaEntiLocali

Le prestazioni complesse e l’Iva

Quando la prestazione di trasporto di persone è resa unitamente ad altri servizi – quali la somministrazione di alimenti e bevande, oppure l’assistenza dei passeggeri per finalità, ad esempio, turistiche, ricreative o di custodia – a fronte di un corrispettivo unico ed indistinto non è possibile applicare l’aliquota ridotta prevista dalle disposizioni di favore contenute nella tabella A allegata al D.P.R. 633/72, in quanto si è di fronte ad un’operazione cosiddetta “complessa”, come tale soggetta a tassazione in misura piena ordinaria. La conclusione è tratta dalla risoluzione n. 8/E del 2 febbraio scorso.

Leggi tutto >>
La “rettifica” dei corrispettivi
IvaEntiLocali

La “rettifica” dei corrispettivi

Molti Comuni che gestiscono direttamente alcune attività come il servizio di mensa e di trasporto scolastico si sono trovati, e si trovano ancora adesso, nella condizione di dover o di voler procedere al rimborso alle famiglie di importi già pagati – e per i quali l’ente si era a suo tempo limitato ad annotare i corrispettivi, sfruttando le deroghe agli obblighi documentali concesse dalle disposizioni pertinenti – chiedendosi, a tale proposito, se ed in che modo sia possibile “recuperare” la parte di importo riferibile all’Iva. L’unica certezza, in una situazione del genere, è rappresentata dal fatto che la prassi non ammette, tassativamente, la possibilità di utilizzare lo strumento della nota di variazione ex articolo 26 del D.P.R. 633/72, per ragioni che appaiono difficilmente contestabili.

Leggi tutto >>
Il disaccordo sul prezzo e le note in diminuzione
IvaEntiLocali

Il disaccordo sul prezzo e le note in diminuzione

I contratti che prevedono un sistema “progressivo” di determinazione del prezzo – che consente alle parti, se in disaccordo, di rimettere la valutazione finale ad un soggetto terzo/revisore – permettono l’emissione delle eventuali note di variazione in diminuzione, per recuperare le somme già fatturate in misura superiore a quanto definitivamente dovuto, senza alcun limite temporale in quanto non sono riconducibili all’ipotesi del sopravvenuto accordo tra le parti prevista dal terzo comma dell’articolo 26 del D.P.R. 633/72. Il principio è tratto direttamente dal documento n. 1/2021 pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate e non può che essere condiviso, anche alla luce della prassi pregressa in tema di facoltà di rettifica in diminuzione, sia dell’imponibile che dell’imposta, rispetto a quanto già documentato e registrato in contabilità.

Leggi tutto >>
Spese progettuali autonome senza Iva ridotta
IvaEntiLocali

Spese progettuali autonome senza Iva ridotta

Le prestazioni di progettazione definitiva ed esecutiva, nonché di coordinamento della sicurezza, relative alla costruzione di un’opera di urbanizzazione devono essere assoggettare ad aliquota ordinaria tutte le volte nelle quali le stesse risultano commissionate e rese in maniera “autonoma”, vale a dire mediante uno specifico rapporto contrattuale diverso rispetto a quello che disciplina l’appalto relativo alla realizzazione delle opere, degli impianti e degli edifici di cui al numero 127-quinquies. Con questa conclusione – tratta dalla risposta dell’Agenzia delle entrate n. 53/2021 – i tecnici della Direzione Centrale hanno di fatto confermato l’interpretazione restrittiva già adottata in precedenti occasioni.

Leggi tutto >>
IvaEntiLocali

Il canone unico e l’Iva

In mancanza dell’auspicato rinvio, il 1° gennaio del corrente anno è entrato in vigore il canone patrimoniale di occupazione del suolo pubblico e di esposizione pubblicitaria e mercatale, (cosiddetto “canone unico”), istituito con la legge di bilancio 2020, all’articolo 1, commi dal 816 al 847, il quale – essendo omnicomprensivo di tutti quei canoni, tasse e tariffe di importi minori rappresentate nel bilancio dell’ente sia al Titolo I che al Titolo III delle entrate – richiede un minimo di riflessione anche sul piano fiscale, non fosse altro che per confermare che nulla muta, rispetto al passato, sotto il profilo dell’applicazione dell’Iva.

Leggi tutto >>