fbpx

Benvenuti su Iva Enti Locali

Ivaentilocali è un sito internet fondato nell’ormai lontano 2000 interamente dedicato allo studio ed all’applicazione pratica dell’Iva nel mondo degli Enti Locali. Con oltre 1.500 articoli pubblicati in questo solo specifico ambito, Ivaentilocali rappresenta un mezzo unico di informazione ed aggiornamento per i responsabili della gestione del tributo. Qualunque sia il problema per un Ente Locale, su Ivaentilocali esiste la soluzione.
Distacchi: la Cassazione si adegua alla Corte UE
IvaEntiLocali

Distacchi: la Cassazione si adegua alla Corte UE

L’importo versato ad un Comune a fronte del prestito o del distacco di proprio personale presso una società, partecipata o meno, deve essere assoggettato ad Iva – ovviamente se si tratta di dipendenti impiegati nell’ambito di un’attività commerciale svolta dall’ente, come ad esempio il trasporto scolastico – anche se corrisponde al mero rimborso del relativo costo, in quanto l’esclusione dal prelievo può essere invocata solo quando la somma pagata da chi utilizza i dipendenti altrui non costituisce la condizione affinché avvenga l’operazione. Il principio è stato pronunciato dalla Corte di Cassazione, nella sentenza n. 529/2021, in necessario accoglimento delle statuizioni elaborate dalla Corte UE nella decisione nella causa C-94-19, poiché assunta giusto a seguito di rinvio operato dagli stessi ermellini.

Leggi tutto >>
La transazione “novativa” paga l’Iva
IvaEntiLocali

La transazione “novativa” paga l’Iva

Le somme corrisposte in conseguenza di accordi sottoscritti con l’intenzione di transigere con effetto novativo le controversie insorte devono essere assoggettate ad Iva in quanto l’impegno a rinunciare ad ogni ulteriore pretesa nei confronti della controparte qualifica le stesse come il corrispettivo dell’assunzione di un obbligo di non fare e/o permettere. L’importante principio è contenuto nella risposta n. 145/2021, la quale entra nel merito di una lite sorta tra due imprese per il danno causato da un inadempimento contrattuale. La presa di posizione dell’Agenzia dev’essere attentamente valutata anche nell’ottica comunale, dal momento che non sono affatto infrequenti situazioni di disaccordo con ditte appaltatrici che avanzano pretese di natura economica, collegate a presunte violazioni di obblighi contrattuali, a titolo nominalmente risarcitorio.

Leggi tutto >>
L’Iva negli interventi sulla pubblica illuminazione
IvaEntiLocali

L’Iva negli interventi sulla pubblica illuminazione

Gli interventi di efficientamento e di riqualificazione energetica ed i lavori di manutenzione straordinaria effettuati sugli impianti di illuminazione pubblica possono rientrare nelle disposizioni di favore previste dalla Tabella A – parte III con riferimento alle opere di urbanizzazione, ma solo se si sostanziano, nel primo caso, in un insieme sistematico di opere e, nel secondo, nel potenziamento, nella sostituzione integrale o nel completamento del corpo attuale, e non anche nel semplice miglioramento e/o nella modica delle installazioni esistenti. Sono queste le conclusioni cui è pervenuta l’Agenzia delle entrate, nella risposta 144/2021, fornendo chiarimenti ad una società che si occupa della gestione integrata del servizio di pubblica illuminazione, ivi inclusa la progettazione, la realizzazione e la manutenzione dei relativi impianti.

Leggi tutto >>
Servizi: la cessione del credito e l’Iva
IvaEntiLocali

Servizi: la cessione del credito e l’Iva

La cessione del credito derivante da una prestazione materialmente già realizzata e conclusa, ma non ancora fatturata, non rappresenta il momento di effettuazione di tale operazione, né quello di esigibilità dell’imposta ad essa applicabile, atteso che entrambi questi presupposti rimangono esclusivamente collegati al pagamento del servizio – che in questa specifica circostanza è eseguito in favore del cessionario, da parte del debitore ceduto – in conformità alle regole generali stabilite dall’articolo 6 del D.P.R. 633/72. E’ questa la sintesi del pensiero espresso dall’Agenzia delle entrate nella risposta n. 163/2021.

Leggi tutto >>
Case di riposo: manutenzione sempre agevolata
IvaEntiLocali

Case di riposo: manutenzione sempre agevolata

Gli interventi di manutenzione, ordinaria e straordinaria, effettuati all’interno di una casa di riposo beneficiano dell’aliquota ridotta al 10% in quanto rientrano, senza realistiche eccezioni, nell’ambito dell’agevolazione prevista dalla legge 23 dicembre 1999, n. 488, alla quale può aggiungersi, sebbene limitatamente ai soli lavori più complessi, anche la previsione di favore recata al numero 127-duodecies della Tabella A, parte III, allegata al D.P.R. 633/72, in questo caso subordinatamente al carattere “pubblico” dell’edificio, che risulta soddisfatto qualora la relativa costruzione sia stata commissionata da un ente pubblico e con l’ausilio di fondi provenienti dallo Stato o da altri organismi pubblici, territoriali o meno. Il chiarimento proviene dall’Agenzia delle entrate, attraverso la risposta n. 20/2021.

Leggi tutto >>
La detrazione dei costi promiscui
IvaEntiLocali

La detrazione dei costi promiscui

L’imposta assolta sugli acquisti di beni e servizi che vengono utilizzati per compiere, in maniera indistinta, operazioni soggette al tributo, ancorché esenti, ed operazioni fuori campo Iva, per carenza di uno dei presupposti previsti dalla legge, può essere portata in detrazione ricorrendo al criterio forfetario indicato nella risoluzione n. 137/98, ma solo se ed in quanto si tratti di costi per cui risulta impossibile determinare in concreto, su basi oggettive e dimostrabili, la misura con cui gli stessi beni e servizi sono utilizzati nell’ambito delle diverse attività interessate. E’ questa la sintesi della conclusione che può essere tratta al termine della lettura della risposta n. 2/2021.

Leggi tutto >>