fbpx

Benvenuti su Iva Enti Locali

Ivaentilocali è un sito internet fondato nell’ormai lontano 2000 interamente dedicato allo studio ed all’applicazione pratica dell’Iva nel mondo degli Enti Locali. Con oltre 1.500 articoli pubblicati in questo solo specifico ambito, Ivaentilocali rappresenta un mezzo unico di informazione ed aggiornamento per i responsabili della gestione del tributo. Qualunque sia il problema per un Ente Locale, su Ivaentilocali esiste la soluzione.
Professionisti deceduti: gli eredi riaprono la partita Iva
IvaEntiLocali

Professionisti deceduti: gli eredi riaprono la partita Iva

Gli eredi di un professionista deceduto, che abbiano erroneamente chiuso la partita Iva del de cuius prima di averne documentato tutte le prestazioni rese ai clienti, sono tenuti a richiedere la riapertura della posizione cessata e ad emettere, pertanto, fattura nei confronti di tutti i committenti, ivi inclusi quelli che, possedendo lo status di soggetto passivo Iva, si riteneva potessero fare ricorso all’autofatturazione, stando almeno a quanto pareva ricavabile dalla lettura della risposta n. 52/2020. L’Agenzia delle entrate è tornata – attraverso la risposta n. 785/2021- sul delicato tema delle “pendenze” che un lavoratore autonomo può lasciare, con rifermento all’Iva, nel momento in cui viene a cessare la relativa attività.

Leggi tutto >>
L’esenzione dei servizi bibliotecari
IvaEntiLocali

L’esenzione dei servizi bibliotecari

Il regime di esenzione previsto dal numero 22 dell’articolo 10 del D.P.R. 633/72 – il quale favorisce, tra le altre, le prestazioni proprie delle biblioteche – può essere invocato solo se ed in quanto le obbligazioni assunte in base al contratto si sostanzino nella conduzione globale, e non rappresentino, invece, soltanto alcune delle operazioni che formano, considerate nel loro insieme, questa fattispecie complessa, e ciò comunque a prescindere dallo status del soggetto appaltatore, atteso che l’agevolazione ha natura oggettiva e quindi dipende, unicamente, dalla fornitura di prestazioni che possano essere considerate come “proprie” della struttura. E’ questa l’espressione di principio contenuta nella risposta n. 763/2021.

Leggi tutto >>
La costruzione e la manutenzione dei centri di accoglienza
IvaEntiLocali

La costruzione e la manutenzione dei centri di accoglienza

L’appalto per la costruzione dei centri di primo soccorso e di accoglienza, nonché delle strutture di permanenza per i rimpatri dei migranti, beneficia dell’aliquota ridotta al 10% prevista dal n. 127- septies della Tabella A parte III, in quanto si tratta di fabbricati assimilabili alle abitazioni non di lusso, di cui all’articolo 13 della legge 2 luglio 1949, n. 408, per effetto del loro impiego per il perseguimento di finalità assistenziali. E’ questa la conclusione cui è pervenuta l’Agenzia delle entrate al termine dell’analisi di un’istanza di interpello presentata da un ente che, a causa dei flussi di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, è impegnato in un sistema di accoglienza della popolazione migrante, priva di alcun mezzo di sostentamento, per il tempo necessario all’esame della domanda di asilo e per assicurare l’effettività dell’espatrio, nell’eventualità.

Leggi tutto >>
La gestione immobiliare “delegata”
IvaEntiLocali

La gestione immobiliare “delegata”

La società in house che gestisce il patrimonio di edilizia residenziale pubblica in nome proprio, ma per conto dei Comuni proprietari degli immobili, agisce sempre e comunque in veste di soggetto passivo e, in quanto tale, da un lato possiede il diritto alla detrazione dell’imposta addebitata in regime di split payment dai propri fornitori, ovviamente nel rispetto dei presupposti stabiliti dall’articolo 19 – e ciò a prescindere del tutto dal trattamento fiscale della provvista finanziaria impiegata – mentre, dall’altro, è tenuto a fatturare ai medesimi enti mandanti, e sempre applicando la scissione dei pagamenti, il rimborso delle spese sostenute nel loro specifico interesse. Quanto precede rappresenta la sintesi estrema della risposta n. 767/2021 fornita dall’Agenzia delle entrate ad una sconcertante istanza di interpello.

Leggi tutto >>
Esterometro: addio e obbligo di e-fattura
IvaEntiLocali

Esterometro: addio e obbligo di e-fattura

Con la pubblicazione del provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate n. 293384 del 28 ottobre scorso sono state fissate le regole di trasmissione telematica dei dati delle operazioni transfrontaliere, le quali permetteranno, a partire dall’inizio del prossimo anno, di mandare in soffitta l’attuale sistema basato sulla possibilità di provvedere anche attraverso la presentazione, con cadenza trimestrale, del cosiddetto “esteromtero”, preceduta dall’emissione di autofatture e di documenti integrativi cartacei allo scopo di assolvere al pagamento dell’imposta in Italia.

Leggi tutto >>
Le partecipate e l’esenzione delle attività assistenziali
IvaEntiLocali

Le partecipate e l’esenzione delle attività assistenziali

Una società di capitali interamente partecipata da enti locali può essere considerata un “ente avente finalità di assistenza sociale”, nonostante la forma giuridica assunta ed il fine lucrativo ad essa associato in via astratta e generale, col risultato che le fatture emesse per lo svolgimento di attività appaltate rientranti oggettivamente al numero 27-ter dell’articolo 10 del D.P.R. 633/72 possono beneficiare del regime di esenzione ivi stabilito. E’ questo l’importante principio stabilito dalle sentenze gemelle della Corte di Cassazione n. 29104 e n. 30975 del 2021, a conferma di un indirizzo pregresso favorevole poggiante sull’osservazione della giurisprudenza della Corte dell’Unione, al contempo preclusivo, invece, verso un’analoga apertura nei riguardi della differente definizione di “organismo di diritto pubblico”, alternativa e ad effetti equivalenti rispetto a quella suddetta.

Leggi tutto >>