BENVENUTI SU IVA enti locali

Dal 2000 il sito web di RIFERIMENTO sull'IVA negli ENTI LOCALI

News NEWS

12/07/2019 - Gestione rifiuti: la salvaguardia dell’occupazione “paga” l’Iva 

La scelta del Comune di inserire nel capitolato del nuovo appalto del servizio di igiene urbana una clausola di garanzia del livello occupazionale raggiunto al termine del precedente affidamento – di fatto realizzata attraverso il distacco del personale dell’ex gestore presso il nuovo aggiudicatario, con assunzione di tutti i relativi oneri economici a carico dell’ente appaltante – deve essere attentamente ponderata, quantomeno nella fase esecutiva, in ragione delle possibili conseguenze economiche negative dovute alle particolarità di questa sorta di “triangolazione”. Il problema emerge dalla risposta n. 224/2019, anche se l’intera problematica è destinata ad essere rivoluzionata dalla sentenza della Corte UE che risolverà una questione pregiudiziale sollevata dalla Corte di Cassazione, con ordinanza n. 2385 del 29 gennaio scorso.

10/07/2019 - Casa di riposo comunale: esente l’appalto della gestione 

L’appalto avente ad oggetto la gestione globale della casa di riposo comunale, ancorché formato da molteplici prestazioni a carattere non soltanto sociale o assistenziale, ma che integrano, nella loro interezza e sostanzialità, la conduzione della struttura, beneficiano del regime di esenzione previsto dal numero 21 dell'articolo 10 del D.P.R. 633/72, in quanto trattasi di agevolazione di natura oggettiva, spettante anche nel caso in cui la titolarità del servizio rimanga in capo al soggetto appaltante, il quale si limiti all’attività di controllo e di indirizzo a garanzia della qualità e dell'interesse collettivo. La conclusione, non nuova, è contenuta nella risposta n. 221/E pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate e conferma l’orientamento favorevole certificato da altri precedenti di prassi.

03/07/2019 - I rapporti tra PA ed eredi del professionista 

Gli eredi del professionista che, al momento del decesso, non abbia ancora definito i propri rapporti economici e/o documentali con il Comune committente devono attendere la conclusione dei medesimi, ovvero provvedere essi stessi al loro adempimento, al limite anche in via anticipata rispetto al pagamento dei compensi dovuti ed eventualmente derogando al termine semestrale previsto dall’articolo 35 bis del D.P.R. 633/72 entro il quale deve essere presentata la comunicazione di chiusura della posizione Iva del de cuius. Con questa importante conclusione, contenuta nella risoluzione n. 34/E del 2019, l’Agenzia delle Entrate ha di fatto chiuso il cerchio su una questione che risultava ancora “scoperta” a livello di prassi – pur esistendo indicazioni ben precise con riferimento al caso della cessazione volontaria dell’attività da parte del lavoratore autonomo – prendendo a tal fine spunto dalle statuizioni della sentenza n. 8059/2016 della Suprema Corte di Cassazione.

   
    Assel Tax&Legal S.r.l.
Via Corsica 9/7 sc. E - 16128 -  GENOVA
Partita IVA IT 01411380999
Registro Imprese di Genova e Codice Fiscale 01411380999
Capitale sociale euro 10.000,00 i.v.
Tel: 010 8992715 - Fax: 010 4211016
e-mail: info@ivaentilocali.i
    W3C CSS W3C HTML